mercoledì 12 agosto 2015

SCAMPAGNATA DOMENICALE ALLE PIRAMIDI DI ZONE (BS)

Questo di cui vi parlo oggi è un luogo insolito, curioso… grandi e piccini ne rimarranno affascinati.

Una gradevole escursione da fare in giornata, a pochi KM da Milano, nel fresco delle verdi montagne bresciane




Arrivarci è semplice e se avete un navigatore lo sarà ancor di più.
























Il percorso per la visita alle piramidi parte dalla bellissima chiesetta di S.Giorgio sull’altipiano di Cislano (BS), a 600m di altitudine.






Interno della piccola chiesetta di SAN GIORGIO




Immerso nel verde bosco della montagna questo sentiero vi regalerà dei punti panoramici sulle 
piramidi e sul lago d’Iseo con la sua Montisola e l’isolotto di Loreto, veramente unici.




La passeggiata di circa un km, non richiede una particolare preparazione atletica ma sicuramente delle buone scarpe da trekking.




Nulla a che fare con le piramidi d’Egitto, quelle di Zone originano dall’azione erosiva dell’acqua e delle pioggie su quel particolare terreno morenico.
Chiamate anche “fate di pietra”, le alte e imponenti colonne di sassi dal grande cappello, possono arrivare a 30 m di altezza. 































Il grande sasso, posto a cappello della piramide svolge una vera e propria azione di protezione per le piramide,  quando il cappello cade, la piramide lentamente andrà a scomparire perché non più protetta dall’acqua.
Dal belvedere si potranno ammirare queste bellissime sculture naturali da diverse prospettive.




Penso che ognuno di noi, nonostante le innumerevoli spiegazioni  poste lungo il sentiero, non possa fare a meno di pensare: “ Ma com’è possibile che quel sasso sia arrivato lassù? “ o comunque all’infattibilità del fenomeno. 




























Ancora oggi molti esemplari si generano e altri si distruggono lasciando dei solchi molto profondi nel terreno.
La passeggiata è molto easy e con poca fatica in poco tempo avrete riempito gli occhi di molta tranquillità e bellezza.
Il punto d’arrivo, è lo stesso dell’andata, e un piccolo chiosco dove fare un break è pronto ad accogliervi.
Per il ritorno il mio consiglio è di scendere verso Marone e di godere degli incantevoli scorci del lago di Iseo.






























Giunti al paese percorrete la strada che costeggia il lungo lago, non ne rimarrete delusi; la trovo molto suggestiva e romantica soprattutto con le luci e le emozioni del tramonto.





Il lago d’Iseo lo conosco abbastanza e state sicuri che non sbaglierete nè se proseguirete in direzione Iseo nè se sceglierete di svoltare a destra in direzione di Lovere.

La Giuly SMILE.















Nessun commento:

Posta un commento