sabato 29 agosto 2015

VEDI NAPOLI E POI MUORI



Da milanese imbruttita, faccia verde, Napoli era una città troppo pericolosa, superficiale e sporca per essere visitata in questa vita o per lo meno senza bodyguard …







Ora Napoli per me è mille colori, Napoli e un amore segreto, Napoli è amicizie, Napoli è buona cucina, Napoli è …vacci e vivila, solo così puoi capire!
Il vento dell’ amicizia mi ha convinto alla visita di questa città.




Ricordo ancora il primo viaggio verso Napoli, le mille raccomandazioni dei miei genitori e i miei mille punti di domanda che mi ero ripromessa di affrontare in treno.

Se penso alla mia ignoranza ancora rido. 






Mi viene in mente il film "Benvenuti al sud" con C.Bisio...ricordate? se non l'avete visto merita proprio di essere guardato! Troppo simpatico!


Salita sul treno, dopo i primi minuti di silenzio, del resto siamo a Milano…il mio vicino di posto, il sig.r Gennaro, incomincia a parlare: non ha attaccato bottone, ha cucito proprio tutto il cappotto! 






Lui, napoletano da generazioni, emigrato al nord per motivi di lavoro, inizia a parlarmi di De Crescenzo e della città di Napoli.
Gli incontri sul treno, mi divertono sempre un sacco e così inizio a conversare dimenticandomi i mille interrogativi a cui dovevo rispondere per attuare un piano di sopravvivenza ed evacuazione da Napoli.
Il soggiorno è stato di circa due settimane e ho soggiornato ospite di Gabriella e la sua Famiglia.







Italo Calvino scriveva così: “Di una città non apprezzi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà ad una tua domanda.”
Ed è così che mi sono innamorata, risposte alle mie domande me ne ha date più di una, oltre a nuovi spunti di riflessione.






Sono rimasta piacevolmente colpita da una città piena di tante contraddizioni ma bella; bella per la sua gente, la sua ospitalità, per il suo mare e per le innumerevoli meraviglie che ho potuto visitare…
























Napoli rappresenta il primo viaggio che ho fatto da sola e il mio coraggio è stato premiato!






Il problema è che ci ho preso gusto, ci torno sempre volentieri e quando torno, mi sento proprio a casa!! 

Chi l’avrebbe mai pensato??!!


È arrivata la polentona…





















Forte e felice è l’immagine di quando a fine giornata ci si riunisce per la cena sul terrazzo della famiglia Padolino. Tra un semplice piatto di pasta e un crocchè,  io che racconto, con vivo entusiasmo, quello che ho visitato durante il giorno, tra gli sfottò di tutti che mi ricordano che io qua neanche ci volevo venire …







LaGiuly SMILE




www.viaggioanchesola.blogspot.com











Nessun commento:

Posta un commento